Home > musica > Perchè il Natale è sempre vestito di rosso

Perchè il Natale è sempre vestito di rosso

21 Dicembre 2010

IMG_0540Mi chiedo perchè. Perchè il Natale è sempre vestito di rosso? Si le tovaglie per la tavola, gli strofinacci e le presine. I fiocchi per l’albero, le palline, le stelle di Natale, le mutande, perfino la biancheria intima. Se vai a letto ti ritrovi le babucce, le camicie da notte, il pail e perfino il fiocco per i capelli: tutto rosso. Porta bene? Forse. E’ il vestito di Babbo Natale oppure è il pungitopo che sboccia bacche rossissime. O l’agrifoglio. Le bacche di corbezzolo, le mele Melinda e…

Non so perchè il Natale si veste di rosso. So che mentre mi chiedevo cosa indossare stamattina ho preso un giacchetto corto di pelle chiara, perchè qui è ricominciato il caldo.

Si quello che con il Natale non ha niente da spartire, che non inneva le strade di fiocchi bianchi, nè le cime degli alberi.

Il giacchetto lo metto tra i miei preferiti, e lo indosso con molta gioia. Cammino per le strade con una certa leggerezza. Ho fatto una piega bella, un vero spolverio di capelli che vanno al vento. Ma un angolo appuntito di non so che sporge lungo il percorso che sto facendo mi arpiona il braccio e fa uno strappo. E’ piccolo ma è uno strappo su una bella giacca. Non facilmente riparabile. Non si ricuce bene uno strappo, qualunque esso sia.

E poi proprio adesso! Uno strappo è come una multa che ti arriva e non vuoi pagare, come una bolletta imprevista. Sono risorse che cedono, imprevisti che incombono. Sono imprevisti che erodono un patrimonio sempre più esiguo. Erodono una coperta sempre più corta. Le ceste si riempiono di regali intanto. Fiocchi rossi dappertutto. Siamo più poveri ma continuiamo a fare festa ugualmente. Magari con uno spirito diverso.

Adesso vado a dipingere di rosso un cestino, un piccolo aereo di compensato, un portafoto. Non so perchè. I regali li ho già comprati ma è come se sentissi il bisogno di fare qualcosa di manuale. Sento di voler produrre con le mani risorse che altrove cedono. Ho cucito un cuore imbottito  a quadri rossi e vestito tre streghette di maglia rossa. Non so perchè.

Ma la gioia di fare con le mani mi ricorda mio padre. Alle sue mani che ho stretto con tanto amore e a lungo. Belle mani che hanno stretto le mie. Alle sue mani che avevano perso la grossolanità di chi le prova con il lavoro. Si erano affinate ultimamente, erano piene di efelidi ma larghe e capaci. Le sue mani che spezzavano in piccoli pezzi il pane prima di consumarlo. Che versavano un bicchiere del suo vino: era il frutto della sua fatica. Che si toglievano dalle dita il suo anello per metterlo nelle mie mani. Che ancora non capivano. Le sue mani che non spezzeranno più il pane, nè verseranno il vino sulla tavola del mio nostro Natale. Il primo senza di lui.

Accenderò una candela rossa. Una candela d’oro e una candela d’argento.

Quella rossa è per lui. Quella d’oro come i capelli di mia madre. Quella d’argento …per i tuoi.

Categorie:musica Tag:
  1. fgem
    28 Dicembre 2010 a 22:22 | #1

    auguri anche a te di buone feste.

  2. 24 Dicembre 2010 a 18:03 | #2

    Ricambio di cuore tutti gli auguri, i vostri passaggi tanto cari e un arrivederci per quelli di Capodanno

  3. 23 Dicembre 2010 a 12:37 | #3

    Auguroni e che il nuovo anno ti porti tante belle novita’ e tanta serenita’ , nonche’ moltissima ispirazione per le tue stupende opere!!!

  4. 23 Dicembre 2010 a 11:24 | #4

    ciao, forse la verità è solo che è tradizione ed il rosso è un bel colore

    mah! sai Arial, quando mia mamma mi faceva il corredo da bambina, io per il Natale ho preferito la tovaglia bianca, ornata con stelle di natale dorate e con qualche foglia rossa che (mi ricordo) avrei preferito non ci fosse.. e non so perchè. Ancora mia mamma se lo chiede. E, ancora oggi, quando cambio gli accessori a Natale, difficilmente metto quelli rossi: preferisco il verde o l’azzurro insieme al dorato perchè ho tutto sull’avio come colore.
    Il rosso invece preferisco indossarlo abitualmente (ho molti golf e magliette rossi) e quando qualcuno si straccia, con una maglia in tinta dello stesso colore non si vede :) :)

    Sai, anche io prefrisco fare le cose manualmente.. a Natale confeziono personalmente tutti i regalini e li personalizzo. A volte ritaglio o incollo nei cartoncini delle frasi e poi, come mi è capitato di recente, scopro che qualcuno di insospettabile ha gradito talmente che ne ha fatto dei quadretti incorniciandoli. Non me lo aspettavo ed è stata una bella sorpresa :)

    Le candele.. solo bianche e in questo periodo sono tutte nel presepe..
    Auguri Arial di buon Natale indipendentemente dal colore degli addobbi :)
    letizia

  5. 22 Dicembre 2010 a 22:01 | #5

    Smack

  6. andreapac
    22 Dicembre 2010 a 21:37 | #6

    Auguri di buon Natale Arial prima di tutto.
    Il rosso quello della nuova luce perchè il sole è arrivato al punto più basso dell’orizzonte e da oggi riprende a salire e la luce vince la notte.
    Il rosso della luce vincente quella luce che il fuoco celtico ricordava in questi giorni.
    Per lo strappo metterei una bella calcomania.
    Un anello ma speciale: la fede che da una mano che ha mantenuto un impegno sacro ad un’altra mano, la tua perchè conservi ancora quella fede paterna che ti ha accompagnato per una vita.
    Quelle candele, quelle fiamme che vivono che testimoniano un amore che brucia ancora nel cuore. Una grande testimonianza di amore ricambiato fino in fondo dai tuioi cari e credo anche quella d’argento non bruci invano.

  7. 22 Dicembre 2010 a 18:21 | #7

    Chissa’…forse porta davvero bene…come quando metti un fiocchetto rosso ai bambini sotto la maglietta o la camicina di seta rossa appena nati !:)sara’ che il rosso trasmette calore e dona serenita’ ai nostri sensi…ti auguro serenita’ per queste feste che stanno arrivando..un abbraccio Zagara!:))

  8. Donatella
    22 Dicembre 2010 a 13:26 | #8

    bellissimo :)

  9. Franca
    22 Dicembre 2010 a 9:53 | #9

    errore di battitura, correggo

    non accendere candele rosse o nere. vengono usate nella magia nera e portano male.

  10. Franca
    22 Dicembre 2010 a 9:52 | #10

    non accendere candele rosse o nere. vengono usate nella maria nera e portano male.

  11. luca
    22 Dicembre 2010 a 9:44 | #11

    Lo sanno tutti, è stata coca cola a fare il primo babbo natale rosso, prima al posto del rosso c’era il marron. Poi il rosso è piaciuto così tanto che lo si usa anche per decorare tutti oggetti attinenti alla festa.

    Ciao

I commenti sono chiusi.