Archivio

Archivio Marzo 2005

Senza

13 Marzo 2005 1 commento

Era del mio ginocchio che stavo rimurginando. Questo ginocchio mi ha salvato la vita. Mentre mi perdevo in tutte le menate mentali sul perchè qualcuno ti pianta, mentre scopri che ha messo i filtri alla posta elettronica e non ti riceve più, mentre vorresti cambiare numero di telefono, e di telefonino, mentre lo fai ma sai che lo pensi ancora, e che da lontano sbirci la sua vita per capire dov’è finita, mentre stai per partire per Firenze da sola per cercare di evadere. Mentre ti sei già masochisticamente distrutto tutte le articolazioni e tutte le giunture in contorsionismi da yoga….ti sfasci un ginocchio.
UN ginocchio sfasciato, con tutti i frammenti meniscali che navigano in un liquido senza gloria chiamato ‘Sinovia’, e che improvvisamente coagula tutti i tuoi pensieri. EVVIVA ci sei riuscita!
Il mio ginocchio sfasciato mi ha ridato la vita, facendomi pensare solo e unicamente a lui se stesso medesimo.
Il mio ginocchio sfasciato mi ha fatto capire quanto tempo stavo perdendo in futili occupazioni.
Mi ha fatto capire quanto fosse importante una corsa per strada, su un vialetto, o su un prato.
Mi ha fatto capire quanto bello fosse camminare per il mondo anche un pò più sfasciata, ma esserci, ESSERCI.
Non lo penso più?
Non più come prima. Mi godo la vita senza. O si indubbiamente senza. Meglio, si, proprio si, SENZA!

Categorie:Senza categoria Tag: